martedì 19 luglio 2011

Bambino nel tempo

Ho scritto il tuo nome
sulle rocce grigie
del mio cuore,
dove il pianto dal cielo
lo rende lucente
e il sole splende
lungo il suo profilo...
Versi puri e nudi d’amore
lo accompagnano
nel suo fiorire,
forte nell’avvento dell’inverno:
la noia con fine malinconia
dona lacrime al tuo piccolo viso,
non tremare all’attesa.
Amore che non vedi
la distruzione dei tuoi sogni,
bambino nel tempo,
rendi tutto questo
il più dolce
dei tuoi giochi.

7 commenti:

  1. una bellissima poesia come tutte le altre! bisognerebbe ricordarsi del bambino che eravamo e ricordarsi di volergli bene più spesso!
    A presto..Sibilla

    RispondiElimina
  2. parole che toccano il cuore, bella!

    RispondiElimina
  3. Grazie s imo! Giá, spesso ci dimentichiamo che nel nostro animo molte azioni sono determinate da quello che è il nostro essere sin da piccoli, coi suoi caratteri che non smettono mai di dare la loro impronta al mondo... Siamo bambini nel tempo, e solo con questo riusciremo ad essere migliori. A presto!

    RispondiElimina
  4. Verissimo cio' che scrivi,e tante volte dimentichiamo il nostro essere bambino che vive ancora in noi!Bellissime parole.A presto

    RispondiElimina
  5. Complimenti Mattia! Leggere queste belle parole sullo sfondo di un cielo al tramonto, trasmette molta serenità... Continuo a leggere.. :-)

    RispondiElimina
  6. Grazie mille, gentilissimi tutti... sono lusingato! :)

    RispondiElimina